Sandrine   Mattesco   è   nata      in   Camargue,   regione   geografica   del   sud   della   Francia,   nota   per   la   cultura   spagnola integrata   nelle   varie   feste   regionali,   in   cui   si   balla   il   Flamenco   e   la   Rumba   Gitana.   Sandrine   pratica   questi   balli   sin da   piccola.   All'età   di   6   anni   inizia   a   studiare   Danza   Classica   in   una   scuola   privata   della   sua   città,   per   poi   esser ammessa   all'età   di   12   anni   a   frequentare   il   Conservatorio   Nazionale   di   Danza   e   Musica   di   Montpellier;   frequenta tutte   le   classi,   raggiungendo   il   più   alto   livello   di   studio   con   esami   finali   in   palcoscenico,   ogni   anno   presentati davanti   ad   una   giuria   di   maestri   e   ballerini   internazionali   chiamati   dal   Conservatorio.   All'età   di   20   anni   ottiene   il diploma   coreutico   Francese      in   Tecnica   di   Danza   Classica   e   musica   al   Conservatorio.   Nel   sud   della   Francia   fa   parte di   una   compagnia   di   danza   e   teatro   e   va   in   tournee   con   l'Opera   balletto   “Il   Barbiere   di   Siviglia”   di   Beaumarchais su   musica   di   Rossini;   danza   nella   compagnia   di   ballo   balletti   classici   di   carattere   spagnolo.   Sempre   nel   sud   della Francia   danza,   in   vari   spettacoli   organizzati   da   diversi   enti,   balletti   di   repertorio   classico   interpretandone   spesso le variazioni principali. A   20   anni,   una   volta   diplomata,   è   ammessa   dopo   un'audizione   nella   scuola   professionale   superiore   di   danza “Epsedanse”   di   Montpellier.   Segue   un   triennio      dove   si   specializza         in   tecniche   di   Danza   Classica,   Modern'jazz   e Contemporanea,   storia   della   Danza   e   della   Musica,   metodo   di   movimento   Feld   en   Krais.   E   anatomia   e   fisiologia del corpo umano per l'insegnamento della danza. Contemporaneamente    agli    studi    effetuati    dall'infanzia    fino    all'età    adulta    approfondisce    e    si    perfeziona frequentando    numerosi    stage    di    danza    con    maestri    di    fama    internazionale    presso    “L'Accademie    de    Danse Princesse    Grace”    di    Montecarlo,        a    l'ècole    superieure    de    danse    di    Cannes    “Rosella    Hightower”,    a    Tolosa all'Accademia e al Conservatorio. A   Parigi   dove   ha   l'occasione   di   studiare   con   i   maestri   di   fama   internazionale   e   maestri   dell'Operà   de   Paris   tali Gilbert   Mayer,   Cristiane   Vaussard,   Ghislaine   Thesmar,   Monique   Loudieres,   Elisabeth   Platel,   Janine   Monin,   Alain Davesne, Gilbert Canova, Denis Ganio, J-M Bouvron. Numerosi   anche   gli   stage   di   moder'n   jazz   e   contemporanea   con   Alain   Gruttadauria,   Bruno   Agati,   Serge   Ricci, Patrice   Valero,   Bruce   Taylor,   Thierry   Parmentier,   Robert   North.   In   Italia   a   Roma   per   allenarsi   e   perfezionarsi presso   lo   Ials.   E'   invitata   anche   dal   balletto   di   Torino   a   prendere   lezioni   con   i   danzatori   del   balletto   diretto   da Loredana Furno. All'Arena di Verona, incontra e prende la lezione con Carla Fracci. Nel   1997   all'età   di   23   anni   arriva   in   Italia.   Dopo   un'audizione   è   ammessa   a   frequentare   il   II   corso   intensivo   di perfezionamento   per   Danzatori   della   durata   di   3   mesi   (450   ore),   organizzato   al   teatro   di   Rovigo   dalla   compagnia di   danza   Fabula   Saltica,   di   cui   studia   durante   il   corso   una   parte   del   repertorio   per   poi   essere   presentato   sul palcoscenico.   Arriva   poi   a   Ferrara   città   in   cui   viene   scelta   come   insegnante   e   coreografa   per   gli   spettacoli   di   danza di   Ferrara   Estate,   organizzati   dal   Comune   e   dal   Jazz   Studio   Dance   del   quale   diventerà   l'insegnante   e   coreografa fino al 2000. Nello   stesso   momento   inizia   a   fare   parte   di   spettacoli   di   musical   che   andranno   in   giro   per   l'Italia   compresa   la Sardegna   e   fino   in   Austria,   in   collaborazione   con   musicisti,   ballerini   e   impresari.   Danza   sia   coreografie   di   gruppo che   assoli   di   sue   coreografie   personali   di   danza   moderna   e   Classica   che   la   porteranno   a   registrare   alcune   puntate televisive   sulla   Rai   e   MTV   e   in   altre   reti   locali   italiane.   In   quegli   anni   è   ballerina   e   coreografa   di   spettacoli   di Flamenco per cinque ballerine  presentati  in varie località d'Italia . Dal   1998   insegna   e   coreografa   danza   classica,   moderna,   flamenco   e   succesivamente   orientale   in   vari   centri   e associazioni   dove   ha   iniziato   e   perfezionato   alla   danza   negli   anni   fino   ad   oggi   centinaia   di   alunni,   alcuni   dei   quali hanno   anche   intrapreso   la   carriera   nella   danza.   Nel   1999   nasce   in   Sandrine   una   curiosità   per   la   danza   orientale che inizia a studiare e la presenta poi in varie serate-spettacolo organizzate in feste e locali. Nel   2016   apre   la   propria   scuola   “Multidanza”   a   Ferrara,   scuola   pluridisciplinare   in   materia   di   danza   nella   quale insegna danza classica, moderna, flamenco e orientale, frutto della sua passione e vita al servizio della danza.